Beyond our mainstream belief

Un post nella serie ma perché non parli mai di asanas….

L’esperienza diretta di quello che normalmente si identifica con i fenomeni paranormali fa parte della scienza del passato e del futuro. Questa scienza lavora a livello di coscienza rivelando l’accesso verso il disegno nascosto divino.

In poche parole, dalla mia esperienza diretta personale lo yoga e’ una delle pratiche che permette di avere un esperienza mistica diretta ( considerando che ci sono infinite altre pratiche nel mondo e nel multiverso non mi sento di dire che è l’unica).

La sua origine essendo senza tempo ed andando oltre il tempo, (sono a sfavore delle considerazione contemporanee delle origini dello yoga che risalgono a 5/10000 anni fa circa) pu  farci da faro per poter scegliere un percorso evolutivo che lavora sulle nostre risorse spirituali interiori (al contrario di quello che verrà proposto dalla scienza del AI nei prossimi anni). Il suo fine benché sia difficile da descrivere porta all’esperienza del Samhadi. Ma cos’è il Samadhi? Senza troppe parole filosofiche che ricamano tanti concetti profondi e spirituali divagatori, il significato del Samhadi secondo il mio lignaggio e’ di morte, ossia quando il corpo muore fermando sia il respiro che il battito cardiaco con la propria volontà per almeno un ora fino a più giorni/ mesi/ anni etc. questo è’ il Samhadi.

Da qui le domande potrebbero sorgere innumerevoli, anticipando qualcuna, ma allora basta morire per raggiungerlo?

Purtroppo non è la stessa cosa, avendo avuto qualche esperienza al riguardo quando si muore o anche quando si fa un viaggio fuori dal corpo la nostra coscienza rimane la stessa, a differenza del Samhadi dove quando si esce fuori dal corpo si ottiene una super coscienza. La differenza di coscienza e super coscienza oltre ai differenti effetti mistici e’ data dal fatto che nella prima noi pensiamo più o meno come adesso (il pensiero pu  essere più o meno alterato in alpha/teta/delta, quindi per esempio anche se si beve l’ayahuasca o si prende un lsd abbiamo ancora dei pensieri in uno stato che definisce la propria percezione della realtà , pur sempre rimanendo con la mente ancorata nel processare tutto attraverso i nostri pensieri individuali), nella seconda opzione e’ totalmente impossibile formulare un singolo pensiero.( mi piacerebbe spiegar meglio il tutto attraverso un punto di vista di ascensione verso la quarta, quinta e sesta dimensione insieme all’argomento degli ETs. ma forse un altra volta).

Vi ricordo sempre che questa è una pagina di yoga alternativa dove spero di condividere dei temi di ispirazione per la crescita personale in preparazione ai prossimi anni di ascensione(2018-2024) a venire dove a mio parere tutto quello che nella nostra società che è fake, manipolatore, money based etc. verrà sempre più messo alla luce, incluso lo yoga 🙂

Infine come avrete notato non ho molto interesse nel postare foto di yoga asanas ( anche se le pratico e fanno parte solo del 20% del tempo che dedico alla mia sadhana) o intraprendere un percorso di divulgazione di massa per ricevere piu followers, likes etc..

Mi considero solo una persona normale, senza nessun desiderio di essere chiamato maestro o qualcos’ altro del genere, sono solo un wanderer compagno di viaggi che desidero un lieto fine a tutti nel proprio percorso evolutivo.

Follow the white rabbit!