Philosophy is nothing

Per spiegare questa frase devo fare riferimento al classico sistema scolastico
che non funziona, per esempio se vogliamo imparare a scuola una lingua
straniera partendo dalla grammatica non saremo mai in grado di impararla, o
perlomeno non ad un livello sufficiente.
Quando siamo piccoli prima impariamo a parlare e dopo impariamo la
grammatica.
Nello yoga avviene esattamente lo stesso, se questa pratica ci viene
trasmessa solo a livello teorico e con troppe spiegazioni tecniche di
anatomia etc. il nostro livello risulterà sempre mediocre.
Al cuore dello yoga c’√® il paramapara ossia la trasmissione diretta da
insegnante ad allievo o meglio da Guru a discepolo, quindi solo una volta
che si è appreso lo yoga da una guida che impersonifica i giusti
insegnamenti si potranno imparare maggiori delucidazioni tecniche teoriche.
Con la filosofia nella yoga vale lo stesso discorso: se impariamo a memoria
interi volumi senza sapere neanche mettere in pratica cosa dicono e senza
aver compiuto un percorso di trasformazione e crescita personale, li
impareremo distorcendo tutto quanto anche in relazione del nostro Guna
(inclinazione energetica del livello di coscienza) di appartenenza.
Quindi adesso “The Ultimate Question” e’:
Cosa accade se ci viene insegnato lo yoga da una fonte distorta?