Polarities

In un universo dove l’espressione più vicina all’uno rappresenta la dualità del postivo e negativo, yin e yang, prana e apana, il lavoro dello yogi rappresenta il ritorno a queste energie primordiali attraverso i segreti racchiusi nel respiro che riflettono la perfetta simbiosi di queste energie positive e negative dentro noi stessi. L’ unione di queste due polarità creano la magia dell ‘elettricità come in una lampadina che si accende celando dentro noi stessi i segreti più profondi del nostro universo. Il mio suggerimento è quello di non focalizzare il 90% se non il 100% delle nostre energie nella pratica esterna fisica/asana dello yoga ma di ricercare il suo più profondo dono attraverso le sue pratiche interne/energetiche per poter accendere quella scintilla che catalizza la nostra crescita evolutiva

riscattando la nostra realtà multidimensionale.

It’s time to stop fooling around the asanas only and get back ourselves guys! Follow the white rabbit!