Perceptions, lenses and sources! "Air"

Hi guys here I am writing back some post on my page/website, as I am realising slowly, due to my particular style of life I’m finding always less and less time to follow a social kind of activities, as I am progressing with my practice and awareness I find more and more horizon of discoveries which I believe it’s better not to share so openly otherwise people may think that I am going crazy even though I also believe that in the near future more and more people will be drawn towards such aim in life which will all connect us all beyond our current but still useful way of interacting/sharing with each other.
 
Indeed a new life is upon us where we will reconnect back again not just with our cosmic family but also with the source our who we are!
 
I remind you that you can always follow my posts in my websites at the link below…
 
eng version link: https://www.ventoyoga.com/portfolio/11-perceptions-lenses-and-sources-air/?lang=en
 
 
 
Perceptions, Lenses And Sources! “Air”
 
 
Il nostro modo di percepire la realtà e gli insegnamenti dello Yoga insieme ad altre antiche pratiche spirituali è dato da quella stessa prospettiva che proviene dall’influenza di informazioni di una società abbastanza distorta.
 
Anche se in molti stanno cercando di applicarsi a livello evolutivo, credo che sia essenziale sottolineare che il più delle volte sia le informazioni che le ispirazioni provenienti dai tanti maestri o voci interiori possono essere errate, incomplete o persino distorte.
 
Sappiamo distinguere se i nostri pensieri sono in realtà i nostri?
 
Sappiamo come riconoscere se le nostre parole e azioni stanno veramente servendo il nostro scopo più alto invece di qualche altra fonte distorta?
 
Per più di 20 anni ho testimoniato nella cosiddetta comunità spirituale tutti i tipi di fenomeni legati a molti praticanti di discipline come Reiki, Spiritismo (medium), Yoga, Tao, Sciamanesimo ecc. i quali secondo la mia attuale consapevolezza sono stati manipolati verso delle direzioni ignote anche a loro stessi.
 
Quindi alla fine quello che mi piacerebbe condividere è quello che io chiamo l’antico modo di apprendere, cioè un modo semplice per imparare solo attraverso l’esperienza diretta della realtà multidimensionale senza troppa filosofia e teoria. Il primo passo su cui lavorare è non aggrapparsi ai propri pensieri e credenze così da purificare la nostra mente da quel bla bla bla interiore.
 
Una volta che sappiamo come riconoscere il suono della nostra mente silenziata piena di energia positiva, da quel momento in poi inizierà a sollevarsi il cosiddetto pensiero puro proveniente dalla nostra esperienza diretta.
 
Un altro piccolo trucco per vedere se stiamo andando nella direzione giusta come dico sempre ai miei amici/studenti è di guardarsi allo specchio subito dopo una pratica e generalmente anche durante il giorno, se ti senti esausto come perdendo forza vitale, se la tua faccia sembra triste anche se forzando un fake sorriso, tutti questi sono i segni che stiamo camminando completamente o parzialmente in qualche percorso di distorsione o anche che stiamo ancora interpretando erroneamente quella pratica spirituale o percorso intrapreso.
 
La buona notizia giusto per terminare questo post con una nota positiva, è che i potenziali per crescere sono sempre dietro l’angolo e che secondo più di 30 profezie antiche stiamo attraversando un periodo di profonda trasformazione a livello spirituale dove tutte le bugie e distorsioni non saranno più in grado di reggere a quel cambiamento imminente vibrazionale in Gaia (Terra). In poche parole siamo diretti verso il ritorno a quello stato di omeostasi o di centratura necessaria per riconoscere/ricevere la nostra vera essenze spirituale.
 
Che il tuo spirito sia con te!